FUTSAL DAY

Data:
14/01/2024

COPPA ITALIA MASCHILE C1
BRENTONICO – NEUGRIES 1-6

RETI: 11’48” pt Viesi (B), 19’07” pt Crepaldi (N), 7’36” st Sacco (N), 8’23” st Troiani (N), 16’14” st e 17’28” st Petrizzelli (N), 16’39” st Tonni (N).

BRENTONICO: Battisti, Aiardi, Simoncelli, Calabrò, Perenzoni, Sarnataro, Zeni, Viesi, Passerini, Caruso, Bombardelli, Boudhraa. All. Torboli.
NEUGRIES: Parlanti, Fraccaroli, Crepaldi, Sacco, Manarin, Petrizzelli, Tonni, Troiani, Innocenti, Stellato, Sartori, Ceppettelli. All. Perri.
ARBITRI: Alì di Merano e Manica di Rovereto. CRONO: Ricci di Rovereto, 4°UFFICIALE: Testa di Merano.

NOTE: ammonito Caruso (B)

Per la terza stagione di fila la Coppa Italia di calcio a 5, nella sua fase regionale, va ad una formazione altoatesina. Dopo Mosaico Bolzano e Real Bubi Merano, è il Neugries ad alzare la coppa superando nella ripresa il Brentonico che, nella finale, aveva aperto le marcature dell’incontro.

Primo tempo molto equilibrato e scoppiettante, con buone occasioni su ambo i fronti e due formazioni che s’affrontano a viso aperto. Dopo un palo di Calabrò e interventi decisivi di Battisti è Viesi al 12’ a trovare la rete per il vantaggio brentegano con una conclusione rasoterra che passa fra tante gambe e s’infila nell’angolino sinistro. Lo stesso attaccante colpisce un palo clamoroso, a porta sguarnita, dopo un contropiede condotto da Bombardelli. Al 19’ gli altoatesini pareggiano con Crepaldi che, su tiro libero, supera di precisione Battisti.
Nella ripresa si vede la formazione di Perri con più benzina a disposizione e già al 7’ sciupa il possibile vantaggio con Sacco che, a porta vuota, manda sul fondo un bell’invito di Troiani. Ma passano pochi secondi e lo stesso duetto fa centro, Troiani serve Sacco che sul primo palo fulmina Battisti. La compagine di Torboli è alle corde e vacilla, tanto che dopo pochi secondi è lo stesso Troiani a fare tris dopo una bella combinazione con Petrizzelli. Il Brentonico cala la carta del portiere di movimento, ma l’azzardo non premia i trentini perché Petrizzelli fa doppietta con un pallonetto prima e a porta vuota poi, frammezzato dal gol di Tonni, sempre con la porta sguarnita. Nella fase nazionale il Neugries i veneti dell’Antenore Padova e i friulani dell’Eagles Cividale che giocheranno la prima gara del triangolare il prossimo 30 gennaio, poi entreranno in scena i bolzanini.

COPPA ITALIA FEMMINILE C

ALTA GIUDICARIE-PINETA 3-0

RETI: 19’10” pt Brunello, 4’40” st Ghezzi, 17’09” st Beltramolli

ALTA GIUDICARIE: Franceschetti, Chisté, Beltramolli, Zambotti, Ghezzi, Massetti, Brunello, Corradi, Anselmo, Ben Chamman, Togni, Dellaidotti. All. Montagni.
PINETA: Galante, La Monaca, Costanzo, Graf. Giuriato, Ianeselli, Morini, Verri, Pacella, De Barba, Vanin, Mariz. All. Ceccarelli.

ARBITRI: Chino di Rovereto e Porcelli di Trento. CRONO: Mennitti di Rovereto.

NOTE: ammonite Giuriato e Pacella (P)

TRENTO – Terza Coppa Italia di fila per l’Alta Giudicarie che, dopo aver rischiato nel primo tempo contro un vivace Pineta, è riuscita nel finale della prima frazione e nella ripresa a scavare il solco decisivo per portare a casa un altro trofeo.
La formazione di Montagni non parte al meglio e viene punta in avvio dalle iniziative altoatesine. Al 4’ Pacella va via in dribbling alla difesa avversaria e manda di poco sul fondo la conclusione, poi è Franceschetti a blindare la propria porta, sventando un tentativo di Costanzo. L’Alta Giudicarie non trova varchi contro l’attenta difesa del Pineta fino all’ultimo giro di lancetta, quando Brunello addomestica un pallone in area e dopo un dribbling vincente batte Galante con una precisa conclusione. Prima del riposo ancora Pineta pericoloso con Ianeselli che sfiora il palo con una bordata dal limite.
La rete dà nuova linfa alle giudicariesi che nella ripresa tornano a comandare il gioco e al 5’ trovano il raddoppio con una precisa conclusione di Ghezzi che infila da limite con un diagonale che finisce nell’angolo opposto. Il Pineta non molla e tenta qualche sortita con le iniziative di una pimpante Vanin. Il team trentino ha una buona occasione con Brunello chiusa in extremis da Galante, ma poi è Beltramolli a calare il tris su assist di Corradi e conclusione vincente quasi dalla linea di fondo della fascia sinistra. Per l’Alta Giudicarie ora la fase nazionale con primo turno in un triangolare fra le lombarde della Cometa di Como e poi la vincente della Coppa in Veneto, finale il 28 gennaio.

COPPA CALCIO A 5 SERIE C2

ENERGY ROVERETO – DX GENERATION 1-2

Al termine di una partita combattuta la DX Generation conquista la coppa di C2, avendo la meglio sull’Energy Rovereto grazie alla rete di Gretter. Prime azioni di gara che vedono la formazione lagarina maggiormente propositiva, ma la difesa della Dx protegge la propria porta senza patemi. Passata la sfuriata iniziale, la squadra ospite comincia a premere, prendendo decisamente in mano il pallino del gioco: al 9’ Santuari, imbeccato da Moreno Nicolussi Paolaz, spedisce a lato da buona posizione; stessa sorte sul cambio di fronte per il tiro di Manica. Il numero dieci roveretano si rende nuovamente pericoloso al quarto d’ora, mentre Moreno Nicolussi Paolaz colpisce il palo con una potente conclusione. Un minuto più tardi combinazione tra i due fratelli Nicolussi Paolaz e Matteo trova lo spiraglio giusto per sbloccare la gara. In chiusura di tempo è bravo Carlesi a respingere il tiro ravvicinato di Gretter, ma a pochi secondi dalla fine il portiere ferma il pallone con le mani fuori dall’area e viene espulso.

La ripresa si conferma vivace e spigolosa, con entrambe le formazioni decise a portare a casa la coppa: al 5’ intervento dubbio in area Dx, ma i direttori di gara non rilevano nessun intervento falloso, mentre al 9’ Santuari ci prova dalla difesa, avendo visto Perottoni fuori dai pali, mancando di poco il bersaglio. Leoni è provvidenziale a respingere un paio di conclusioni di Manica, ma nulla può sul tocco di Galvagni, che pareggia il conto a otto minuti dalla fine. L’inerzia della gara sembra propendere per la squadra lagarina, che sembra maggiormente decisa, ma al 27’ la Dx si riporta avanti con un’azione prolungata risolta da Gretter.

Al termine della gara il vicepresidente Marco Rinaldi ed il consigliere Paolo Guaraldo hanno premiato la coppia arbitrale e le due squadre, complimentandosi per la gara disputata.

RETI: 18’58’’ pt Nicolussi Paolaz Ma. (0-1), 22’00’’ Galvagni (1-1), 27’40’’ Gretter (1-2)

ENERGY ROVERETO: Carlesi (Perottoni), Vianello, Petrolli, Farinati, Peroni, Setti, Galvagni, Vaccari, Manica, Zendri, Piazzola. All. Gerola

DX GENERATION: Leoni (Lucchini), Carlotto, Pasquali, Iepure, Santuari, Vicentini, Nicolussi Paolaz Ma., Alessandrini, Bini, Nicolussi Paolaz Mo., Gretter. All. Alessandrini

Arbitri: Zomer e Recchia di Trento

NOTE: Espulso al 29’ pt Carlesi (E), Ammoniti Petrolli, Galvagni, Zendri, Piazzola (E), Gretter (D)